Cartier al Priceless sceglie lo chef Pietro D’Agostino

Cartier al Priceless sceglie lo chef Pietro D’Agostino

Priceless ossia impagabile, inestimabile, praticamente senza prezzo e tale è l’esperienza che ci si appresta, a vivere, scegliendo di cenare, appunto, al Priceless di Milano, anche se il costo di una cena è davvero molto alto, addirittura per pochi eletti, insomma per tutti quelli che possono permettersi, di provare straordinarie emozioni, pagandole profumatamente.

tavola-al Priceless

menu-Priceless

Eppure, a pensarci bene, l’emozione, da sola, vale il prezzo.
Ogni emozione, infatti, costituisce un’esperienza straordinaria, indimenticabile, capace di lasciare nella mente e, soprattutto, nel cuore un ricordo indelebile, che, costi quel che costi, bisogna provare.

panorama

tavolo-al -Priceless

Il Priceless Milano promette emozioni e regala ai suoi ospiti suggestioni eccezionali con la sua proposta di ristorante itinerante, nel cuore di una metropoli suggestiva, in occasione dell’Expo 2015 e, nella sua cucina, grazie all’idea di Mastercard, i migliori chef nazionali e internazionali dell’Associazione Jeunes Restaurateurs d’Europe, prepareranno piatti dal sapore raffinato, per offrire il gusto di cene indimenticabili, in un contesto assolutamente unico, fatto di pareti di cristallo con un tavolo che appare e scompare all’occorrenza.

chef-D'Agostino

champagne- Cartier

Dal 6 al 9 ottobre a proporre i suoi piatti, ci sarà lo chef stellato Pietro D’Agostino, scelto stasera da Cartier, che preparerà, ogni giorno, creazioni inedite della sua cucina, sorprendendo gli ospiti con il gusto e il sapore delle materie prime della cucina siciliana, proprio sul tetto di Palazzo Beltrami, in un ristorante praticamente sospeso nel cielo tra le guglie del Duomo e piazza della Scala.

crudo-di mare
Crudo di mare: petali di pesce con agrumi della mia terra e sale Mothya

Polpo
Passeggiata per la Sicilia: polpo alla brace con capperi, pomodori e mandorle di Avola

tortelli-ripieni
Pasta “a mare”: agnolotti con frutti di mare in ristretto di crostacei

Baccalà
La ghiotta: tiepido di baccalà con patate, lattuga e mosto di evo

A noi tutti resta, comunque, l’enorme piacere, di poter mangiare con gli occhi e di gustare senza rinunciare ai sogni, grazie alla possibilità del virtuale di diventare reale, che supera ogni confine e che ci procura emozioni ugualmente impagabili.

Qui il programma per chi volesse prenotare.

La Cuoca Galante – Food Blogger Napoli

Credits: Chef Pietro D’Agostino

Tendenze culinarie, cucina gourmet e food news per una raffinata cucina prêt à manger!

2 Responses to Cartier al Priceless sceglie lo chef Pietro D’Agostino

  1. Maria Teresa 26 novembre 2015 at 0:53 #

    Carissima Simonetta. Rapita dalle foto di questa suggestiva location sul tuo profilo Instagram, ho voluto leggere il post, molto bello e dove ho potuto vedere anche le creazioni di Paolo D’Agostino, che hanno stuzzicato curiosità e appetito anche a quest’ora della notte. Appena sei a Milano scrivimi.

    • La cuoca galante 20 dicembre 2015 at 20:27 #

      carissima grazie per aver lasciato un segno del tuo passaggio presso il mio convivio. Mi scuso per il ritardo nella risposta, ma non mi ero accorta del tuo commento.
      Appena sarò a Milano, ti darò volentieri un segnale.

Lascia un commento

Translate »