Guida Michelin 2017 ... continua il viaggio

Guida Michelin 2017 … continua il viaggio

L’affascinante viaggio della Guida Michelin 2017 prosegue, stavolta, con la scelta di una nuova sede per la presentazione dell’edizione 2017 prevista per il prossimo 15 novembre.

L’annuncio è stato dato ieri 19 ottobre durante la conferenza stampa, che si è tenuta a Milano presso l’Hotel Sheraton Diana Majestic.

Insomma una presentazione della presentazione riservata a tutti noi, che attendiamo ogni anno l’uscita della prestigiosa Guida rossa, una sorta di preludio al prossimo viaggio itinerante previsto nei migliori luoghi del gusto del nostro Paese, esattamente come  avviene attualmente in Spagna e un appuntamento esclusivo, per svelare le sorprese, i cambiamenti e le novità ai viaggiatori moderni e appassionati alle tappe eccellenti.

E così per quest’anno la Guida Michelin 2017 lascia la storica sede di Milano e sceglie, per la presentazione ufficiale, la città di Parma, rinomato capoluogo della Food Valley emiliana e dichiarata dall’UnescoCittà Creativa della Gastronomia”.

Una scelta, che ha inteso ribadire l’unicità della città di Parma, non solo in ambito gastronomico e affermare, per il suo interminabile viaggio, la scelta di una tappa straordinaria, in un posto ricco di tradizioni storiche e di prodotti eccellenti, come il prosciutto e il parmigiano, per indicarne solo alcuni.

Non vi è altra regione italiana” ribadisce Andrea Corsini, Assessore al Turismo della Regione Emilia Romagna “ che sappia esprimere attraverso i sapori della sua tavola, la propria identità. Il mangiare è storia, cultura e creatività, narra dei talenti di un popolo e gli chef stellati, che raccontano con i loro piatti questi sapori, unendo estro sapienza e rispetto delle tradizioni sono tra i nostri migliori ambasciatori turistici nel mondo.”

Guida Michelin 2017 - parma_teatro_regio

 

Guida Michelin 2017

Guida Michelin 2017

Ma le novità non riguardano solo la scelta del luogo dove presentare la guida, nel 2017, infatti, accanto alle ambite stelle ci sarà anche un nuovo simbolo, quello del piatto, che intende segnalare ai viaggiatori i ristoranti, che usano prodotti gastronomici di assoluta qualità.

Il simbolo del piatto, introdotto, insomma, per rendere merito solo ai ristoranti eccellenti, perchè, coma ha spiegato Marco Do “Non tutti i ristoranti vengono menzionati dalla guida. e quelli che ci finiscono hanno comunque passato una selezione. Il piatto indica quindi buona cucina, qualità dei prodotti, competenze dello chef. Cioè gli elementi indispensabili per far parte della Michelin

L’altra novità di quest’anno riguarda, infine, gli Awards Ceremony: due premi che verranno assegnati dagli ispettori ad altrettanti chef stellati, per premiare aspetti che esulano i tradizionali criteri della guida e per segnalare qualcosa, che è piaciuto, ma che non rientra nei canoni della guida, un’iniziativa estemporanea decisa per l’edizione 2017, che verranno consegnati al Teatro Farnese.

Viaggiare, quindi, e ribadire il senso del viaggio: questa è la natura della Guida Michelin 2017, che resta una compagna affidabile per le soste gourmand in tutta Italia, perché le stelle Michelin non stanno mai a guardare !!!

La Cuoca Galante – Food blogger Napoli

 

Tendenze culinarie, cucina gourmet e food news per una raffinata cucina prêt à manger!

Nessun commento ancora.

Lascia un commento

Translate »