pasta allo scarpariello

Pasta allo scarpariello

Siete pronti, a scoprire tutta la bontà di un antico piatto della tradizione napoletana, gustoso e velocissimo, da preparare ??

Allora prepariamo insieme la pasta allo scarpariello, un sughettino con i pomodorini freschi, che riuscirà, a conquistarvi grazie al suo ECCEZIONALE SAPORE e al suo PROFUMO STRAORDINARIO !!

La pasta allo scarpariello è un primo piatto saporito, facile e soprattutto rapidissimo, che potete cucinare, quando siete affamati e avete poco tempo a disposizione.

Per preparare la pasta allo scarpariello infatti bastano solo 20 minuti e 3 ingredienti :

pomodorini freschi o in scatola

formaggio grattugiato e

basilico

E, a proposito, di pasta allo scarpariello, sapete da dove deriva il nome di questa ricetta ??

Secondo alcuni sembra, che l’origine del piatto sia da attribuirsi alle mogli dei calzolai aversani e napoletani, chiamati appunto scarpari, (da non confondere con i solachianelli,  che erano artigiani privi di bottega, che giravano con gli attrezzi per i vicoli, per aggiustare le scarpe dei poveri), che usavano preparare questo sugo il lunedì, ossia durante il giorno di riposo dei calzolai, adoperando il ragù avanzato della domenica e i formaggi grattugiati, offerti agli artigiani da quei clienti, che non potevano pagarli con denaro in contante.

Secondo altri, invece, pare, che questo fosse il piatto degli scarpari, che, mentre erano al lavoro, sul fornelletto, dove scioglievano “la pece e i colori per le scarpe, tra una ciabatta e l’altra, ripassavano a fiamma lenta la pasta soperchiata della sera prima o del mezzogiorno e la tiravano via al momento giusto. E il culmine della sapienza era nel cogliere questo attimo, quando, a seconda della pietanza, la pasta si arroscava o si attassava (Marco Guarnaschelli Gotti).

La pasta allo scarpariello, comunque sia, resta soprattutto un piatto di recupero della cucina napoletana, che nel tempo è stato modificato, sostituendo lo strutto con l’olio extravergine di oliva e il ragù avanzato con i pomodorini freschi e arricchito talvolta anche con l’aggiunta di pezzetti di fiordilatte avanzato dal giorno prima.

E di certo STRAORDINARIO resta il delizioso incontro tra la dolcezza leggermente acida dei pomodorini e la sapidità dei formaggi grattugiati, che fanno della pasta allo scarpariello un primo piatto FANTASTICO.

Un unico consiglio, non provate a cucinarlo con la pasta lunga, tipo vermicelli o linguine, perché non avreste lo stesso risultato del sugo che si insinua tra le righe di un rigatone o di una pennetta !!


RICETTA

PIATTO PRONTO IN 20 MINUTI

PORTATA : PRIMI PIATTI

Ingredienti per 4 persone

  • 360 g. di pasta (penne o rigatoni)
  • 800 g. di pomodorini datterini
  • 50 g. di parmigiano grattugiato
  • 50 g. di pecorino romano grattugiato
  • 40 g. di olio extra vergine d’oliva
  • due spicchi di aglio
  • sale
  • un peperoncino piccante
  • abbondante basilico

Procedimento :

  • Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua per la cottura della pasta e grattugiate i formaggi.
  • Intanto sciacquate i pomodorini sotto l’acqua corrente e divideteli a metà con le mani.
  • In una larga padella scaldate l’olio e fatevi rosolare l’aglio tagliato a pezzi, quando sarà dorato, aggiungete i pomodorini e il peperoncino tritato e fate cuocere a fiamma vivace per 15 minuti, eliminate l’aglio e regolate di sale.
  • Nel frattempo calate la pasta e, con l’aiuto di una schiumarola, scolatela al dente direttamente nella padella con il sugo.
  • Abbassate la fiamma, mescolate bene per far amalgamare la pasta con il pomodoro e aggiungete poco alla volta i formaggi grattugiati e continuate a mescolare accuratamente per qualche minuto, fino a quando il sugo non sarà diventato cremoso.
  • Spezzettate con le mani alcune foglie di basilico fresco, unitele alla pasta, mescolate ancora e servite subito.

La Cuoca Galante – Food blogger Napoli

Ricette Correlate

Translate »