Zeppole fritte

Zeppole fritte

Le zeppole, meravigliose, profumate e farcite di morbida crema, preparate un po’ ovunque, nelle case e nelle pasticcerie napoletane, sono il dolce tradizionale, che si mangia il giorno di San Giuseppe e che non deve mai mancare a tavola il 19 marzo in occasione della festa del papà.

Farina, acqua e burro, per preparare l’impasto, ancora farina, uova e latte, per preparare quella deliziosa crema, che dolcemente serve, a farcire tutte le zeppole, appena tirate fuori dalle padelle e fritte in olio fumante.

Le zeppole, infatti, fanno parte della tradizione e mangiarle, significa, tornare tutti bambini, quando, dopo il primo, golosissimo assaggio, avvertiamo, scendere ai lati della bocca quell’eccesso di soffice crema pasticciera, causato da un morso frettoloso e impaziente.

Dentro ogni zeppola, del resto, c’è un cuore napoletano, che batte e per la festa del papà tutti festeggiano, preparando o comprando le zeppole e scegliendo esclusivamente tra la variante al forno e quella fritta, come unica possibile alternativa ad un dolce, che, ancora oggi, non teme rivali.

zeppole

zeppole

E anche io, naturalmente, in ossequio alla tradizione, preparo le mie zeppole fritte, secondo la ricetta, che pare possa farsi risalire all’inventiva del noto pasticciere napoletano Pintauro, che, a quanto sembra, iniziò, a friggere le zeppole, il giorno di San Giuseppe, proprio davanti al suo negozio in via Toledo, per evitare la concorrenza delle numerosissime friggitorie, che si improvvisavano, in ogni angolo delle strade della città durante quel giorno di festa.

Le zeppole di Pintauro, ossia le “più antiche per l’antichità di servizio”, ne hanno parlato già ai primi dell’ottocento, tra i tantissimi autori, anche l’abate Don Giulio Genoino nel suo almanacco del 1834 ed Emmanuele Rocco, che, nel suo libro “Usi e consumi di Napoli e contorni”, che ha trascritto la ricetta del Cavalcanti, proponendo, poi, persino di dedicare un monumento all’inventore di quel dolce nato a Napoli e che ha fatto leccare le dita all’Italia tutta intera.

E voi quale zeppola preferite ??

La Cuoca Galante – Food blogger Napoli

Tendenze culinarie, cucina gourmet e food news per una raffinata cucina prêt à manger!

Valutazione Ricetta

  • (4.9 /5)
  • 16 ratings

Ricette Correlate

Translate »