Ghirlanda natalizia da fare in casa

Ghirlanda natalizia da fare in casa

La ghirlanda natalizia è una delle decorazioni più usate per addobbare le case durante l’Avvento.

Le origini della ghirlanda natalizia, parola che deriva dal franco guirlande e dal vecchio inglese writhan sono comunque molto antiche: sembra, infatti, che la tradizione sia nata molti secoli fa in Germania.

Fin dal passato la ghirlanda infatti ha rappresentato il simbolo della vittoria.

Già i Romani adornavano il capo degli atleti con corone di alloro, che poi venivano appese anche sulle porte di casa per indicare il successo conseguito, mentre per i Greci se la ghirlanda, il cerchio senza inizio e senza fine, rappresentava l’eternità, come corona di Apollo era considerata il simbolo dell’amore eterno per una Dea.

I Germani, invece, prima dell’avvento del cristianesimo, utilizzavano la ghirlanda per placare il timore dell’arrivo del buio, ritenendo che fosse di buon auspicio, così come i barbari erano soliti riunirsi intorno ad una ghirlanda illuminata da quattro candele in attesa della primavera.

Solo secoli dopo la ghirlanda natalizia ha fatto il suo ingresso nelle case dei cristiani, ma, così come era accaduto per l’albero di Natale, la sua forma rotonda, i rami di agrifoglio e le bacche rosse vennero interpretati come simboli della vita eterna e dell’amore infinito di Dio per il proprio popolo, della corona di spine e delle gocce di sangue versate per noi da nostro Signore.

Oggi la ghirlanda natalizia appesa alla porta di casa in segno di buon augurio, accoglie chi arriva in casa, infonde il senso del Natale e augura buone feste anche agli sconosciuti.

Come fare una ghirlanda natalizia unica ed originale con le nostre mani ?

Se non siete molto abili a realizzare un cerchio perfetto con il fil di ferro o con i ramoscelli d’albero, nei negozi di bricolage potrete scegliere tra diverse basi circolari.

Per la ghirlanda:

  • Fil di ferro o una gruccia in ferro;
  • un cerchio in polistirolo o in cartone, per avvolgere il tessuto e le decorazioni prescelte;
  • una corona di polistirolo spilli da patchwork;
  • una ghirlanda di vite;

Per le decorazioni:

  • pinza e forbici;
  • filo metallico;
  • colla a caldo;
  • nastri colorati di stoffa, di tulle o di velluto;
  • spago o juta;
  • rametti di agrifoglio, pino, abete, vischio o pungitopo;
  • pigne e bacche;
  • palline di Natale;
  • tappi di sughero o bottoni;
  • fette di agrumi essiccate, stecche di cannella;
  • neve artificiale;
  • finishing vinilico spray o lacca per capelli per lucidare i rami freschi.

Esecuzione:

A questo punto, con il materiale che avete scelto per la vostra decorazione, potete divertirvi a creare la vostra ghirlanda natalizia e, se siete superstiziosi, non dimenticate di usare rami di piante pungenti, che hanno il potere di tenere lontani gli spiriti malvagi.

Date alla gruccia o al fil di ferro una forma circolare e tenete conto che, per inserire molti addobbi, dovete fare più giri a sostegno del primo.

Legate la base le vostre decorazioni con il fil di ferro, fissatele sulla forma e continuate con tutti gli altri addobbi, realizzate con il nastro un fiocco o una coccarda e la vostra ghirlanda natalizia è pronta per dare un caloroso benvenuto all’imminente Natale.

Vi porterà certamente gioia e fortuna durante tutto il nuovo anno.

Simonetta Savino – La Cuoca Galante Food blogger

Foto di copertina: Unsplash

, , ,

Nessun commento ancora.

Lascia un commento

Translate »