Melanzane a barchetta o ... a scarpone ??

Melanzane a barchetta o … a scarpone ??

L’estate, ormai lo sapete, è il tempo delle melanzane, approfittiamone, allora, per preparare questa squisita ricetta, che trasforma le melanzane in una barchetta o in uno scarpone delizioso, comunque ricche di un ripieno gustoso e profumato di carne macinata o formaggi, quale golosa sintesi tra la cucina sontuosa dell’aristocrazia napoletana e quella più povera del popolo dei vicoli.

Approfittate, allora, dell’estate e delle melanzane, di questi preziosi ortaggi dalla buccia liscia e lucida, dal sapore pungente e deciso, ricchi di proprietà nutritive veramente infinite, perché, non dimenticatelo, le “mele insane” sono antiossidanti, ricche di vitamine, fibre e minerali, ma soprattutto versatili e in grado, di accontentare proprio tutti.

Anche questa ricetta napoletana di melanzane a barchetta, sembra infatti aver risentito fortemente dell’influenza della cucina francese dei monsù, voce contratta della parola monsieur, divenuta poi idioma dialettale e con la quale venivano indicati tutti quei cuochi d’oltralpe, che, tra il 700 e l’800, giunti al servizio della corte e delle famiglie nobili, contaminarono la tradizione gastronomica della Campania e della Sicilia con la loro arte culinaria e della quale ne troviamo, ancora oggi, traccia nelle splendide descrizioni de “Il Gattopardo” di Tomasi di Lampedusa o de “I Viceré” di De Roberto.

melanzane a barchetta

melanzane a barchetta

melanzane a barchetta

Ancora la Francia, insomma, come ideale punto di riferimento non solo della cultura, ma soprattutto della gastronomia dell’epoca, stavolta grazie a Maria Carolina d’Austria, la colta e raffinata moglie di Ferdinando I di Borbone, re grossolano e volgare, alla quale dobbiamo l’introduzione, nella capitale partenopea, di quel raffinato gusto francese, che, affidato alle sapienti mani dei cuochi, ha dato origine alle attuali ricette del sartù di riso, del gattò di patate, dei timballi e dei gratin.

Una ricetta, questa delle melanzane a barchetta, che appaga il gusto, cattura la vista e seduce l’olfatto grazie al suo ripieno morbido, coloratissimo e molto profumato, che potete preparare, come ho fatto io, mescolando alla polpa delle melanzane, una decina di pomodorini gialli o rossi, un pugno di olive e una manciata di capperi.

E voi quale melanzana preferite, melanzane a barchetta o quelle a scarpone ??


RICETTA

PIATTO PRONTO IN 60 MINUTI

PORTATA: CONTORNI

La Cuoca Galante – Food blogger Napoli

 

 

Tendenze culinarie, cucina gourmet e food news per una raffinata cucina prêt à manger!

Ricette Correlate

Translate »