Piramide alimentare come mangiare sano e sostenibile.

Piramide alimentare come mangiare sano e sostenibile.

Una corretta alimentazione è fondamentale,  per mantenerci in salute, ma il cibo sano fa bene anche al nostro pianeta !!

E il nuovo modello della Piramide Alimentare e Ambientale sostenuto dalla BCFN (Barilla Center for Food & Nutrition),  in questo momento di generale attenzione verso la sostenibilità, intende diffondere proprio la stretta correlazione tra una sana alimentazione e l’ambiente.

In pratica mangiare bene e in modo consapevole è fondamentale non solo per la nostra salute, ma anche per l’ambiente, che ci circonda e un’alimentazione sana è anche quella che ha un minor impatto ambientale.

Il nuovo modello della piramide alimentare dimostra in sostanza, che “gli alimenti a minore impatto ambientale sono gli stessi per i quali i nutrizionisti consigliano un consumo maggiore, mentre quelli con un’impronta ambientale più alta sono quelli che andrebbero consumati con moderazione”.

Si tratta cioè dell’evoluzione della Piramide Alimentare, fondata sui principi della dieta mediterranea, dettato dalla necessità di tutelare la salute e l’ambiente, adottando uno schema dietetico, che pone in relazione il valore nutrizionale degli alimenti con il loro impatto ambientale, che ha origine nelle successive fasi di produzione e consumo. Pianeta.

Chiameremo, perciò, questo nuovo modello Doppia Piramide Alimentare e Ambientale, un modello teso, a dimostrare che mentre gli alimenti a minore impatto ambientale sono anche quelli consigliati dai nutrizionisti per la nostra salute, gli alimenti con un’impronta ambientale alta sono quelli, da consumare con moderazione per gli effetti nocivi sulla nostra salute.

Accanto alla prima Piramide Alimentare nata nel 1992, grazie alle ricerche del Dipartimento dell’agricoltura degli Stati Uniti d’America, che spiegava in modo efficace, come adottare un tipo di alimentazione equilibrato, si affianca oggi questo nuovo schema, che persegue due obiettivi diversi, ma rilevanti quello della salute e ‘altro della tutela ambientale.

Ma allora quali sono  gli alimenti che dobbiamo consumare con maggiore frequenza, per nutrirci in modo salutare e quali quelli di cui è importante ridurre o limitare il consumo ??

Come potete vedere dalla foto la doppia Piramide Alimentare e Ambientale pone tra gli alimenti da consumare con maggiore frequenza

– la FRUTTA e gli ORTAGGI

seguono poi nell’ordine:

– i CEREALI (soprattutto integrali e ricchi di fibre),

– i LEGUMI,

– l’OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA e la FRUTTA SECCA,

più in alto, invece, sono posti gli alimenti da consumare con moderazione ossia :

– il LATTE e i suoi derivati (yogurt, latticini)

– i FORMAGGI, le CARNI BIANCHE, il PESCE e  le UOVA

e, in cima, le CARNI ROSSE e gli ZUCCHERI, considerati entrambi ad alto rischio per la salute e per l’ambiente e da limitare il più possibile.

Ecco, quindi, le 3 REGOLE per un’alimentazione sana e sostenibile:

1) RIDURRE IL CONSUMO DI CIBO

2) EVITARE GLI SPRECHI

3) CONSUMARE MENO PRODOTTI ALIMENTARI DI ORIGINE ANIMALE.

Modificare le nostre abituali scelte alimentari, ci permetterà da un lato di salvaguardare la nostra salute e dall’altro di dare il nostro personale contributo alla tutela del pianeta.

Perché, come ha dichiarato la FAO, l’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, scegliere un’alimentazione sostenibile, vuol dire rispettare le linee guida internazionali con un ridotto impatto ambientale.

Che ne dite, siete pronti, a dare un piccolo, ma significativo contributo, che gioverà alla vostra salute, al nostro pianeta e alle generazioni future ?

La Cuoca Galante – Food blogger Napoli

 

 

 

, , ,

Nessun commento ancora.

Lascia un commento

Translate »